www.bibliotecaventiquattromaggio.it

BIBLIOTECA VENTIQUATTO MAGGIO

Cerca

Vai ai contenuti

Apertura - Le tasse e i tagli del nostro scontento

IN PRIMO PIANO

LA STAGIONE DEL NOSTRO SCONTENTO (LE BELLE E LE CATTIVE TASSE)

04 LUGLIO 2011 - Abbiamo gioito per la vittoria del sì ai referenda del 12 e 13 giugno scorsi. Ma già siamo di nuovo vinti dallo squallore della realtà perenne del nostro Paese. Prima lo spettacolo vergognoso di una Napoli attanagliata dalla spazzatura che la camorra ha deciso di non far smaltire; ora a spizzichi e bocconi una manovra economica di fronte alla quale ci mettiamo le mani davanti agli occhi.
Il governo ha varato
nuove tasse - che vanno da quella del superbollo per le automobili di grossa cilindrata alla tassa sulle comunicazioni relative ai conti titoli (bot inclusi) - e nuovi tagli (dal ridimensionamento degli assegni pensionistici al congelamento per gli stipendi degli statali fino al 2014). Diminuiscono i finanziamenti per Ministeri ed Enti Locali. Ma in quest'ultimo caso, poco male. Anzi vorremmo che finalmente si mettesse fine ai costi di una politica che non risolve i problemi della gente che paga. Le famiglie italiane nel quinquennio 2006-2010 hanno risparmiato meno e si sono indebitate di più. L'Adusbef segnala che il 2010 ha segnato un -26,6% dei risparmi rispetto all'anno precedente. Ci si indebita soprattutto per l’acquisto della casa, ma impressiona l’aumento delle sofferenze per i prestiti di medio e lungo periodo (+46,9%).
La cosa che però più ci ferisce, come cittadini, è che nella manovra messa a punto dal governo è "spuntata" in ultimo una norma che di fatto consentirebbe a Silvio Berlusconi di non pagare a De Benedetti i 750 milioni del
lodo Mondadori. In una situazione come quella attuale, è ancora possibile tollerare la protezione sfacciata degli interessi privati - personali e di corporazione - perpetrati tramite il potere dello Stato da parte del "partito dei padroni"? Il nostro Paese è un luogo ogni giorno di più invivibile. Ce ne stiamo accorgendo? E' giusto macchiarci di codardia per paura di metterci in gioco e di mettere in discussione lo stato delle cose?
Questa Apertura è così perché vogliamo porre questo mese l'attenzione sul
tema delle tasse. Proponiamo la lettura di due nuovi arrivi - uno a firma di Franco Fichera, l'altro di Giuseppe Bortolussi - e la rilettura di un testo scritto dall'attuale ministro Giulio Tremonti nel 1994. Viviamo nel mondo dell'economia ed è compito di una biblioteca come la nostra anche quello di sostenere e di promuovere l'informazione in materia da parte dei propri utenti. Speriamo di proporre un servizio gradito. (S.D.)








HOME PAGE | IN PRIMO PIANO | IN VETRINA | CATALOGO | SERVIZI | ATTIVITA' | INFO | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu
script type="text/javascript"> var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-19536673-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })();