www.bibliotecaventiquattromaggio.it

BIBLIOTECA VENTIQUATTO MAGGIO

Cerca

Vai ai contenuti

Nuovi arrivi - Aprile 2011

IN VETRINA

FEDERICO MOCCIA, "L'UOMO CHE NON VOLEVA AMARE" (MONDADORI, 2011)

Un uomo tormentato. Una donna alla ricerca della felicità. E una travolgente storia di amore e passione. Questo, in sintesi, il nuovo romanzo di Federco Moccia. Protagonisti del libro sono Tancredi - un uomo ricchissmo e dal fascino magnetico, ma con un passato segnato da una ferita sentimentale che gli impedisce di amare - e Sofia, pianista bellissima e dotata di un talento innato, che è impegnata a prendersi cura di Andrea, rimasto paralizzato dopo un grave incidente,, rintanata nella rassicurante routine quotidiana. Un giorno come tanti Tancredi e Sofia si incontrano. Tancredi è stregato e da quel momento tenterà ogni cosa pur di conquistare Sofia. La donna è combattuta e per la prima volta comincia a mettere in discussione il suo amore per Andrea, ma sceglie di resistere. Riuscirà a fermare Tancredi?



PAUL AUSTER, "SUNSET PARK" (EINAUDI, 2010)

Miles Heller ha ventotto anni e vive in Florida. Ha poco, eppure ha tutto: l'amore di un'adorabile ragazza di origini cubane, la passione trasmessagli dal padre per il baseball con le sue storie fatte di destino e casualità, e i libri, «una malattia da cui non vuole essere curato». Ma un giorno il passato bussa alla sua porta. Per avere Pilar, la sua ragazza, orfana e minorenne, aveva dovuto corrompe Angela Sanchez, la sorella più grande di Pilar. Dopo qualche mese Angela aveva iniziato a ricattarlo e a Miles non resta che cambiare aria, aspettando che Pilar divenga maggiorenne. Si rivolge a un amico, Bing, che vive a Brooklyn in una casa occupata in una zona chiamata Sunset Park e torna a New York, la sua città natale. Ciò però significa fare i conti con i motivi che l'hanno spinto ad andarsene di casa e a voltare le spalle ai genitori: significa chiarire definitivamente con i famigliari e con se stesso i motivi che hanno determinato la morte del fratello Bobby. E sarà un percorso doloroso e difficile.
Nato a Newark, nel New Jersey, il 3 febbraio 1947,
Paul Auster è un autore ben noto al pubblico italiano, famoso per The New York Trilogy (1987), opera con la quale è diventato uno dei più apprezzati scrittori contemporanei a livello internazionale. E' stato tra l'altro sceneggiatore dei film "cult" Smoke (1995) e Blue in the Face (1995), del quale è stato anche co-regista.


ALESSANDRI PIPERNO, "PERSECUZIONE. IL FUOCO AMICO DEI RICORDI" (MONDADORI, 2010)

Luglio 1986. Una villa immersa nel verde, alle porte di Roma. Raccolta intorno alla cena, la bellissima famiglia Pontecorvo: Leo, quarantaottenne oncologo infantile di fama internazionale; Rachel, medico e madre dedita e rigorosa; Filippo e Samuel, figli alle soglie dell'adolescenza. Il TG delle otto lambisce in sottofondo questo momento di intimità quasi perfetta, fino a che, proprio dalla tv, giunge la notizia che Leo è accusato di un reato ripugnante. La vita della famiglia Pontecorvo cambia per sempre: tutto sta per essere messo in discussione da giornalisti ingolositi e da puntigliosi magistrati... Vittima inerme di odio, pettegolezzo, delazione, calunnie, intimidazioni, Leo sarebbe forse in grado di sopportare tutto questo, ma ciò che lo annienta è il silenzio della moglie e dei figli. Che siano loro i primi a non credere alla sua innocenza?
Dopo il precedente fortunato libro,
Con le peggiori intenzioni, Alessandro Piperno, collaboratore della pagina culturale del "Corriere della Sera", firma un romanzo che mette al centro "potenti" e magistrati, media e giornalisti, gli stessi protagonisti della scena pubblica italiana di oggi (anche se il romanzo è ambientato negli anni '80...). Nei prossimi mesi sarà pubblicata la seconda parte dell'opera.



WULF DORN, "LA PSICHIATRA" (CORBACCIO, 2010)

La dottoressa Ellen Roth lavora in un'ospedale psichiatrico. Un lavoro difficile. Ogni giorno Ellen si scontra con un'umanità reietta, con la sofferenza più indicibile, con il buio della mente. Il "caso" della paziente ricoverata nella stanza numero 7 trasmette terrore. Picchiata, seviziata, chiusa in se stessa, la donna mugola parole senza senso. Dice che l'Uomo Nero la sta cercando. La sua voce è raccapricciante, è la voce di una bambina in un corpo di donna. Il giorno dopo la paziente scompare dall'ospedale senza lasciare traccia, e per Ellen incomincia l'incubo. Ellen la vuole rintracciare a tutti i costi ma viene coinvolta in un macabro gioco da cui non sa come uscire. Chi è quella donna? Cosa le è successo? E chi è veramente l'Uomo Nero? Ellen non può far altro che tentare di mettere insieme le tessere di un puzzle diabolico, mentre precipita in un abisso di violenza, paranoia e angoscia.
Opera prima di
Wulf Dorn, classe 1969, questo appassionante psico-thriller si è imposto in Germania come un "caso" editoriale ed stato pubblicato con successo in tutto il mondo. Il libro trascina il lettore nella parte più buia della mente umana e, disorientando le aspettative ad ogni pagina, lo tiene incollato a sé fino alla fine.


PIERGIORGIO GAY - "NIENTE PAURA" (RIZZOLI, 2010)

Un libro e un DVD di Piergiorgio Gay con Luciano Ligabue che presenta nei contenuti extra anche la Costituzione italiana. E non è un caso, poiché rappresenta il fil rouge di Niente Paura, documentario sull'Italia di oggi e sull'Italia del passato a noi più prossimo. Utilizzando come colonna sonora la musica del cantautore di Correggio, Gay organizza un racconto per immagini e interviste che parla di testamento biologico, razzismo, terrorismo, immigrazione, lavoro, ma anche delle stragi di Bologna, del G8 di Genova, dell’attentato a Borsellino e dei disordini a Rosarno. Il collage tra i testi di Ligabue, i racconti di uomini e donne comuni, le testimonianze di Stefano Rodotà, Beppino Englaro, don Luigi Ciotti, Margherita Hack e Carlo Verdone tra gli altri, e i filmati di eventi che hanno segnato gli ultimi trent’anni di storia italiana, disegna un Paese animato da vera passione civile, da desiderio di partecipazione e orgoglio di sentirsi parte di una nazione.


DEL MERCATO - LAURIA, "LA ZAVORRA" (LATERZA, 2010)

La Sicilia è di fatto la prima forma di federalismo e la più avanzata finora esistente in Italia. Ha competenze esclusive in tema di tasse, personale, urbanistica, perfino di ordine pubblico. Una autonomia speciale che ha prodotto negli anni una incredibile macchina che divora soldi e produce privilegi altrove sconosciuti. La Regione Sicilia conta 3.500 geometri e ingegneri assunti 23 anni fa per il disbrigo di pratiche di sanatoria che non sono mai state esaminate; ha un Parlamento i cui membri guadagnano quanto i senatori della Repubblica; permette che gli amministrativi vadano in pensione anticipata anche con meno di 25 anni di servizio, guadagnando una cifra fino al 108 per cento dell'ultimo stipendio; concede all'ex segretario generale di mettersi a riposo a 47 anni e subito dopo gli consente di fare l'assessore regionale; ammette che l'ex presidente dell'agenzia per i rifiuti, con i suoi 1.358 euro al giorno, si guadagni la palma di pensionato pubblico più ricco d'Italia... Una cifra dietro l'altra, una pagina dietro l'altra, ed ecco ricostruito nel dettaglio il caso-scandalo della Regione Sicilia a cominciare dal 1946, con la creazione dello Statuto autonomista, fino ai giorni nostri.
Un libro, questo di
Enrico Del Mercato ed Emanuele Lauria, giornalisti di "La Repubblica - Palermo", che invita all'autocritica i siciliani e mette in guardia dal federalismo il resto d'Italia. Presentazione di Gian Antonio Stella.


MASSIMO NAVA, "IL GARIBALDINO CHE FECE IL CORRIERE DELLA SERA" (RIZZOLI, 2011)

“Lei sa la differenza fra un piccolo e un grande giornale? Il grande giornale è quello che pubblica anche le notizie che dispiacciono. S’intende, la notizia che ci dispiace la si commenta come più ci piace” (Eugenio Torelli Viollier)


Dalla Napoli borbonica alla Milano post-unitaria, dalla fondazione del “Corriere” alla battaglia per difenderne l’indipendenza, la straordinaria avventura di Eugenio Torelli Viollier, uomo schivo e riservato ma dotato di un’energia inesauribile, protagonista di una stagione di fermento civile e culturale unica nella storia del nostro Paese, quella durante la quale si compì l’Unità nazionale. Ancora ragazzo fu a fianco di Garibaldi sui monti dell’Irpinia, apprese i rudimenti del giornalismo sotto l’ala di Alexandre Dumas, respirò il progresso nella Francia di Napoleone III e scelse la Milano della Scapigliatura per creare quello che sarebbe diventato il più importante quotidiano d’Italia. Intrecciando biografia privata, affresco sociale, storia del costume, aneddoti e gustose citazioni, Massimo Nava ci fa conoscere un misconosciuto “padre della patria” che agli albori del giornalismo moderno ha incarnato lo spirito di un’Italia giovane e rissosa, ambiziosa e imperfetta, spesso divisa e talvolta meschina, ma ancora animata da ideali assoluti.


FRANCESCO TULLIO ALTAN, "TERAPIA" (SALANI, 2010)

Se c'è un autore che può indicare una terapia per gli altri, questo è Francesco Tullio Altan. Nessun autore satirico contemporaneo ha riscosso altrettanta (meritata) ammirazione. Frutto di intuizioni fulminanti e di sintesi straordinaria, le sue immagini fotografano la realtà che ci circonda e ce la restituiscono non senza qualche "taumaturgico" effetto. Altan sa cogliere il quotidiano, rappresentare i tipi della nostra specie, dalla malinconia dell'operaio alla sensualità languida di certe figure femminili, dall'innocenza del "ranocchio" al ghigno vile del potere. Articolato per "mali", "rimedi" e "consigli per la crescita", il volume raccoglie un distillato di tutta la produzione creativa dell'artista. Immagini e battute che spostano la prospettiva, illuminando, sdrammatizzando, confortando, dando sollievo ai mali e alle frustrazioni del nostro tempo. Con un linguaggio immediato e universale, come ha scritto Luca Raffaelli, Altan rivela che alla fine "esiste qualcosa al di là dell'orrenda realtà raffigurata. Qualcosa che si potrebbe chiamare: la sorridente utopia della consapevolezza".









HOME PAGE | IN PRIMO PIANO | IN VETRINA | CATALOGO | SERVIZI | ATTIVITA' | INFO | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu
script type="text/javascript"> var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-19536673-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })();