www.bibliotecaventiquattromaggio.it

BIBLIOTECA VENTIQUATTO MAGGIO

Cerca

Vai ai contenuti

Postilla - Decreti e porcate di fine anno

IN PRIMO PIANO

SALVA ROMA, UCCISA ANCORA UNA VOLTA LA DIGNITA' DEL PARLAMENTO

28 DICEMBRE 2013 - Come era iniziato, sta finendo! Purtroppo, checché si possa sperare, non esiste alcuna via di scampo all'eterno ritorno. E' stato un annus horribilis per la politica e la società italiana, che hanno ripetuto il ciclo degli ultimi anni. Stessi protagonisti, stesso destino. Un decreto denominato "Salva Roma", caricato di alcuni provvedimenti iniqui e ingiustificati, arbitrari e dispendiosi, avrebbe potuto chiudere ignominiosamente il 2013 del Parlamento italiano. Ma poco e importa che sia stato infine ritirato! E' stato presentato! L'aggravante: il Parlamento che lo ha varato, già da qualche settimana è delegittimato da una sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato l'incostituzionalità del "porcellum". I parlamentari italiani non sono, in sostanza, rappresentativi del popolo italiano. Pur tuttavia continuano a rappresentarlo e a varare in suo nome leggi e leggine. Povero cittadino onesto! Povero cittadino lavoratore! Come giustificare ciò che accade a te individualemente e ciò che vedi compiere a livello politico in Italia ormai da anni? Prima il governo Monti, ora il governo Letta! Entrambi un unico denominatore: la "responsabilità", salvo poi reggersi su un Parlamento che è il frutto di una legge elettorale "irresponsabile", retta come baluardo per la difesa di una casta di che sta continuando imperterrita a ignorare la volontà del Paese, ostacolando e impedendo ogni tentativo di cambiamento. Purtroppo, come inizia, finisce! Un anno horribilis vissuto dai cittadini sulla loro pelle, al prezzo di precarietà ed esclusioni sempre più invadenti nella vita di ognuno, mentre il Paese continua ad essere governato secondo logiche che non hanno proprio nulla di democratico, nulla di autenticamente utile ed efficace, promosse in deroga ad ogni buon senso politico e ad ogni minimo interesse dela nazione. Prendiamo il decreto "Mille proroghe": consentirà alle Regioni di stabilizzare gli LSU; ridurrà le sanzioni per i Comuni che non hanno rispettato il patto di stabilità; sospende gli sfratti per i morosi sotto i 21.000 euro di reddito... Vorremo discutere nel merito di ognuno di questi provvedimenti, anche a costo di attirarci le antipatie di molti, ma andremo avanti. Valutiamo la ripartizione dei fondi UE: 6 miliardi che non sarà facile capire e valutare che strada prenderanno, tra ripartizione fra imprese, economie locali, sostegno all'occupazione e interventi contro la povertà. A questa punto vogliamo rischiare di essere trancianti. L'indomita arbitrarietà del "Mille proroghe" e della riorganizzazione dei Fondi Ue non ha trovato diga alcuna. L'irresponsabilità dei parlamentari che hanno voluto infarcire il decreto "Salva Roma" di emendamenti inopportuni, si è imbattuta nell'intelligente opposizione del Presidente Napolitano, che certamente avrà valutato di poter trarre il giusto giovamento dal suo intervento contro quel decreto in vista e in occasione degli ascolti per il suo discorso di fine anno, che rischia, in ogni caso, di rivelarsi stavolta un vero flop. Chi ha toppato nel "Salva Roma" è stato Letta, chi ha potuto alzare la testa è stato Renzi, chi ha goduto sono stati i 5Stelle e la Lega, chi dovrà soltanto attendere migliore occasione per vedere incensati i propri interessi sono i palazzinari degli "affitti d'oro" e gli imprenditori delle slot-machine. La giostra della politica ha i suoi tempi. E l'audience di un Presidente della Repubblica vale lo stop a un Presidente del Consiglio, il tutto mentre comunque con un altro decreto si da la stura a una bella quantità di provvedimenti di cui sfugge il criterio. In tutto ciò, se c'é qualcuno che ha perso la pazienza di avere fiducia nelle istituzioni italiane, sappia che il 2014 è già stato ipotecato da un pezzo, e che il gioco delle parti fra i politici salverà tutti, protagonisti e comparse. Periranno solo i cittadini probi e onesti. (S.D.)










HOME PAGE | IN PRIMO PIANO | IN VETRINA | CATALOGO | SERVIZI | ATTIVITA' | INFO | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu
script type="text/javascript"> var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-19536673-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })();